Ciurcìlle

Ciurcìlle soprann.= Churchill?

Noto e abilissimo sarto, specializzato in abiti maschili.

Nome scimmiottato da quello dello Statista inglese Winston Churchill: il soggetto gli somigliava. Forse perché ugualmente calvo e panciuto?

Con lo stesso metraggio di stoffa solo lui era capace di ottenere una giacca e due pantaloni, mentre gli altri sarti, oltre alla giacca ne cavavano solo uno e forse un gilet.

Si dice che non aveva bisogno di prendere le misure, perché gli bastava soltanto dare un’occhiata accurata alla conformazione del cliente.

Non sono leggende metropolitane. Chiedete agli anziani.

Ma forse forse costui aveva una pecca… Si sussurrava che ogni tanto spariva dalla sua bottega un taglio di stoffa acquistato dal cliente per farsi confezionare un abito su misura.

Il solito maligno insinuava che con quella stoffa sparita il nostro sarto avrebbe cucito un abito a parte, e avrebbe poi venduto sottocosto…

Ma sono tutte fandonie. Era il più bravo di tutti e perciò suscitava invidia e maldicenze.

Filed under: Soprannomi

2 Comments

  1. “Ciurcille” (Curci di cognome) era nativo di Mola di Bari. Grande sarto che non era né panciuto e neanche calvo. Aveva solo il naso uguale allo statista inglese. Giunse a Manfredonia mise famiglia con una dei “Garibbald” (corso Roma/via dell’arcangelo). Praticamente, nel giro di 100 metri, c’erano in zona tre personalità: Garibbald, Ciurcille e u Rre'( Dumineche…)

    • Grazie Luciano. Apprezzo coloro che con i loro interventi rendono migliore questo mio lavoro.


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

tredici + 20 =