Cunzé 

Cunzé v.t. = Condire, conciare

Nel primo caso vale per condire gli alimenti (la bruschetta con pomodoro,origano e olio, o l’insalata, o le orecchiette con il ragù e il pecorino grattugiato ecc.).

Nel secondo caso è riferito specificamente alla concia delle pelli.

Filed under: CTagged with:

2 Comments

  1. Nel terzo caso, “u cunzúle” (o cúnze), quel rituale di pranzo che si faceva in casa dopo la sepoltura del defunto (terzo giorno). Rigorosamente brodo d jallíne e nó d viccjie


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

19 + 20 =