Cunzìglje de volpe, dammàgge de jaddüne

Cunzìglje de volpe, dammàgge de jaddüne

Consiglio di volpi, danno di galline.

Se si alleano dei furbi, dediti alle malefatte, lo fanno per danneggiare qualche sprovveduto.

Scherzosamente si dice quando si vedono due o più ragazzini parlottare fra di loro: qualche monelleria è nell’aria.

Da notare che in francese per dire “danno” oltre che préjudice, e détriment, si dice dommage e in inglese damage.

Notate anche che gallina si dice correttamente jaddüne, come jaddenére = pollaio.
I giovani di oggi, ritenendo troppo rustico qls termine con desinenza –dde (cavadde, cepodde, cappjidde per cavallo, cipolla, cappello) lo ha civilizzato con -lle (cavalle, cepolle, cappjille, ecc.). In questo caso si tratta di dialetto geneticamente modificato, difforme dall’originale. Faccio fatica ad accettarlo, ma non posso ostacolare la tendenza. Il dialetto, come qls lingua viva, è soggetta a inevitabili mutazioni nel corso dei decenni.

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

uno × tre =