Mambredònje jì cüme a na tüne….

Mambredònje jì cüme a na tüne: quèdde ca fé a sore ce sépe ‘a matüne

Manfredonia è come una tinozza: quello che si fa la sera è noto a tutti l’indomani mattina.

Il Detto rispecchia l’animo pettegolo di paese, quando Manfredonia era ancora raccolta all’interno delle antiche mura, e come numero di abitanti era inferiore a Monte Sant’Angelo. Ossia fino agli anni ’30, come mi raccontava mio padre.

La tinozza, il mastello da bucato dà l’idea della limitatezza dello spazio.

Il paragone con la tüne = tinozza, bigoncia, è solo questione di rima con matüne

Non c’è più il pettegolezzo tagliente a Manfredonia. Ora c’è il gossip sforbiciante!

Ringrazio Matteo Totaro che mi ha citato questo Proverbio.

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

4 × 2 =