Pólepe e carna vacciüne, sbrevògnene ‘a cuciüne.

Pólepe e carna vacciüne, sbrevògnene ‘a cuciüne.

Polpi e carne vaccina, svergognano la cucina.

Notoriamente il polpo e la carne bovina, per effetto della cottura, si riducono notevolmente di dimensione, ce arrògnene = si restringono.

Per questo la massaia ritiene di fare brutta figura con gli ospiti, quasi a vergognarsi nel presentare delle porzioni minuscole nel piatto.

Si cita questo proverbio per mettere in guardia le sposine inesperte dalle sorprese che questo mollusco e le fettine di carne bovina, le riservano in cottura. Ma la “riduzione” viene di sicuro compensata dalla maiuscola qualità dell’intingolo.

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

2 + 11 =