Fìgghje 

Fìgghje s.inv. = Figlio

Essere umano considerato rispetto a chi l’ha generato.

In dialetto è invariabile al maschile, al femminile, al singolare e al plurale. Tranne nel caso che il sostantivo sia seguito dall’aggettivo possessivo.

‘A fìgghja möje, töje, söje, nòstre, vòstre = la figlia mia, tua, sua, nostra, vostra, il termine declina in ‘a’ (fìgghja).

La locuzione “di chi sei figlio?” si traduce a chi sì figghje?

Cioè invece di “essere figlio di” in dialetto dicesi jèsse figghje a… = essere figlio a”

Filed under: FTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

undici + 11 =