La fatüje vé annànze e jìsse scàppe addröte

La fatüje vé annànze e jìsse scàppe addröte  

Il lavoro va avanti e lui corre dietro.

Si pronuncia questo Detto quando si parla di qualcuno poco propenso a lavorare.

Voglia di lavorare saltami addosso, e fammi lavorare meno che posso.

Da noi il lavoro, anche quello intellettuale è detto fatica. È in effetti stanca notevolmente sia quella muscolare, sia quella cerebrale.

Gli anziani recitano il Detto con una lieve variante sostituendo “dietro” con “appresso”:
La fatüje vé ‘nnànze e jìsse scàppe apprjisse. 

 

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

2 × 2 =