Murte te tènge, vüve te cöce

Murte te tènge, vüve te cöce

Se è morto ti tinge, se è vivo ti scotta

‘U carevöne, stutéte e appeccéte = Il carbone, spento e acceso.

Esiste una variante:

Murte te tènghe, vüve me cöce

Morto ti reggo, vivo mi scotto, ossia se sei spento ti prendo in mano, mentre se sei acceso e la  bruci.

Filed under: Indovinelli

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

15 − 9 =