Sènza-càzze

Sènza-càzze sopr. = Evirato, senza pene

Un soprannome praticamente destinato a cessare per…mancanza di discendenti.

Divertente il commento di Lino Brunetti: « Io ricordo un accanito tifoso della squadra del Manfredonia che, non so per quale motivo o ragione, era chiamato Gerjille sènza càzze = Ciro l’evirato.  Gridava spesso dalla gradinata lato Tommasino e la sua voce era sempre riconoscibile.  Faceva spesso battute spiritose che provocavano ilarità, ma su una battuta creava risate sommesse e imbarazzate: “Arbitro! Ce ha’ rótte ‘u càzze!“»

Filed under: Soprannomi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

14 + 15 =