U pólepe ce cöce pe ll’acqua söva stèsse.

U pólepe ce cöce pe ll’acqua söva stèsse.

IL polpo si cuoce con la sua stessa acqua.

Oltre che con il suggerimento culinario, questo Detto figuratamente asserisce e auspica che una persona capisca da sé, magari con ritardo, i suoi errori e scelga i rimedi più opportuni.

Insomma bisogna dargli tempo per riflettere con l’intento di farlo ravvedere..

Il lettore Gennaro Mastroluca, che ringrazio, è più sintetico:
«Non insistere nel cercare di convincere una persona dei suoi errori; col tempo saranno gli stessi suoi errori a dimostrargli che sbagliava».

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

uno × due =