Ciócce de mére

Ciócce de mére s.m. = Lepre di mare

Alla lettera significa ciuco, asino di mare.

«La lepre di mare (Aplysia depilans) e’ un mollusco gasteropode che vive in zone ricche di vegetazione come il Mar Mediterraneo e l’Oceano Atlantico. Solitamente di colore nero, puo’ anche avere tinte di colorazione che vanno dal bianco al rosso. La lepre di mare possiede una conchiglia trasparente, fragilissima. Solitamente vivono attaccate tra le rocce dove brucano il fondale (alla ricerca di alghe verdi e fanerogame) appallottolandosi per non farsi predare.

Le Lepri di mare, se disturbate o se si sentono in qualche modo minacciate, emettono una secrezione violacea che si credeva fortemente tossica e che causasse la caduta permanente di peli e capelli. Tanto che il nome scientifico della più comune Lepre dei nostri mari è in tal senso più che esplicativo: Aplysia depilans… In realtà si tratta di una sostanza totalmente innocua per l’uomo, ma utilissima per confondere le capacità olfattive di potenziali predatori».

(Descrizione e foto attinte dalla rete)

In Sicilia è detta sceccu (asino, ciuco) di mare, equivalente al nostro ciócce de mére.
Altri la chiamano Ballerina spagnola per l’eleganza con cui fa le sue evoluzioni.Ma forse la confondono con altri abitatori dei fondali, simiili a questa.

Filed under: CTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

5 − 3 =