Fàrece ‘i scorze ‘nganne

Fàrece ‘i scorze ‘nganne loc.id. = Parlare a vuoto, essere disattesi.

La locuzione vuol significare specificamente avvilirsi dopo innumerevoli e reiterati inviti ad un comportamento corretto, ad una condotta lineare, purtroppo inascoltati.

L’iperbole evidenza addirittura lesioni all’apparato fonetico, alle corde vocali, per il continuo vociare indirizzato a quelli che non vogliono ascoltare, né consigli e né suggerimenti per il loro bene. Queste immaginarie lesioni, iniziate tanto tempo prima, stanno rimarginandosi con delle croste (‘i scorze), come avviene quando si scortica un ginocchio.

Mò jéve ca te stéche decènne: agghje fatte ‘i scorze ‘nganne! = Te lo dicevo io da tanto tempo: mi sono spolmonato ma tu lo stesso non mi hai dato ascolto.

Insomma non è una traduzione proprio alla lettera, ma il significato è questo.

Filed under: FTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

15 − 10 =