Före

Före avv. = Fuori

L’avverbio fuori indica un posto all’esterno di luogo noto.

Mìtte ‘u vrascjire före = Poni il braciere fuori dell’uscio (così i carboni si accendono più facilmente).
Assettàmece före ‘u balecöne ca jìnde fé càvede = Sediamoci fuori al balcone perché dentro fa caldo.

In dialetto assume un’altra connotazione, perché significa anche “in campagna”.

Chjöva-chjöve e papà jì jüte före, jì jüte senza càppe e Madònne mandjine l’acque = Piove, piove, papà è andato in campagna (non fuori dell’uscio), è andato senza mantello, e Madonna trattieni la pioggia.

Cré matüne àmma jì sóbbete före = Domattina dobbiamo andare presto nei campi.

In linguaggio marinaresco Föra-före significa: in alto mare, al largo.

Come locuzione avverbiale a före a före significa da parte a parte, in tutta la sua ampiezza o la sua larghezza.

Pe trué a te me sò fàtte tutta Mambredònje a före a före = Per cercarti ho girato tutta Manfredonia in lungo e in largo.

Tàgghje ‘na pezzéte a före a före = Taglia un pezzo (di pizza, di pane, di lardo, ecc.) per tutta la sua lunghezza.
‘Stu müre völ’èsse menéte ndèrre a före a före = Questa parete va abbattuta interamente.

Avviso ai Manfredoniani di ultima generazione.
Non usate mai före per indicare un foro. Questo si chiama büche, pertüse = buco, pertugio.
Tutt’al più si usa furatüre per indicare una bucatura al pneumatico della bicicletta, e dei veicoli su gomma.

Filed under: FTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

5 × cinque =