Mené ‘u fjirre a Sande Lunarde

Mené ‘u fjirre a Sande Lunarde loc.id. = Ringraziare Dio

Traduzione letterale: Lanciare il ferro a San Leonardo.

Modo di dire incomprensibile, ermetico per i ragazzi di oggi, ma  ha un significato plausibile solo a quelli di una certa età

Bisogna sapere che San Leonardo Noblac (fine del sec. V-inizi del sec. VI) è considerato dalla Chiesa Cattolica il protettore dei carcerati e dei prigionieri di guerra.  Infatti è raffigurato nelle immaginette agiografiche in mezzo a dei penitenti inginocchiati e in catene.

In passato quando qualche detenuto veniva liberato (per indulto, o per condono, o perché riconosciuto innocente, o anche solo per fine pena) o qualche militare tornato da un campo di prigionia, portavano per devozione e ringraziamento un ceppo, o un pezzo di catena all’Abbazia di San Leonardo, in Località Lama Volara, a 10 km da Manfredonia.

L’Abbazia era recintata, e non sempre era aperta a tutti. Allora costoro lanciavano il “ferro” all’interno dello spiazzale, facendolo volare sopra il cancello o il muro di cinta. Ecco il perché di mené = lanciare.

Quindi il detto significa “devi essere grato a qualcuno, perché, nonostante tutto, ora hai superato tutte le tribolazioni che ti avevano afflitto in precedenza.”

Questo qualcuno può essere Dio, un benefattore, un amico, la sorte.

A chi racconta di essere sopravvissuto ad eventi gravi (incidente stradale, terremoto, cataclisma, malattia, naufragio, ecc.) viene raccomandato:
Va mjine ‘u fjirre a Sande Lunarde = Ringrazia il Signore di come ti è andata!

La statua del Santo, da qualche decennio è situata in una nicchia della Chiesa di S.Maria delle Grazie. Il simulacro era ricoperto, almeno così lo ricordo io, con delle catenelle simboleggianti la prigionia trascorsa.

Io ho assistito da bambino (avevo una decina di anni) al gesto di ringraziamento di un devoto che, dall’ingresso della chiesa e fino alla nicchia del Santo, avanzava ginocchioni con una catenella al collo. Davanti alla nicchia posò la sua catena, con pianto e lacrime.

Rimasi molto colpito da questo gesto. Mia madre dopo mi ha spiegato il significato profondo di quell’atto di umiltà.

La ricorrenza di San Leonardo cade il 6 novembre,

Filed under: MTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

quindici − 8 =