Jetté-lu-sanghe

Jetté-lu-sanghe loc.id. = Buttare il sangue = Morire, fare una brutta morte

Questo detto viene usato in tono spregiativo o minaccioso. Anticamente si usava pronunciare scetté e non jetté.

Quann’jì ca uà jetté lu sanghe? = Quando (questo spregevole soggetto) dovrà morire??

Ha’ da jetté lu sanghe! = Devi morire per emottisi (perdita di sangue dalla bocca causata da lesioni delle vie respiratorie profonde dovute alla TBC).

Se poi non bastasse questo simpatico auspicio, si può aggiungere da ‘nganne = dalla gola (per essere sicuri che si tratti proprio di emottisi).

E se si vuole continuare c’è il finale a pezzéte = a grumi grossi, a pezzi (in modo che l’emottisi sia bella grave, da non lasciare scampo).

Frase completa: Ha’ da jetté lu sanghe da ‘nganne a pezzéte !

Se poi l’improperio è più vibrato si usa la pronuncia antica e rustica: Ha’ da scetté lu sanghe da ‘nganne a pezzéte!
Un “amabile” augurio…di buona salute.

Jetté lu sanghe per iperbole vuol dire faticare, fare un lavoro spossante, estenuante. Come l’iperbole italiana “ammazzarsi” di lavoro = accedìrece de fatüje..

Filed under: JTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

5 × due =