Chi avètte péne murètte, e chi avètte fuche cambatte

Chi avètte péne murètte, e chi avètte fuche cambatte

Chi ebbe pane morì, e chi ebbe fuoco visse.

Proverbio “invernale” per evidenziare che il fuoco è vitale più del cibo.

Il lettore Giuseppe Tomaiuolo commentaì:

“E’ nato cosi: parlando intorno al fuoco qualcuno si lamentava del poco che c’era da mangiare qualcun altro sosteneva che fosse più importante stare al caldo. Ne nacque una discussione e quindi una scommessa. Questi i termini: chi avrebbe resistito di più, avendo uno a disposizione ogni ben di Dio da mangiare, ma all’addiaccio; mentre l’altro senza niente da mangiare, ma al caldo. Chi sopravvisse?”

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

14 − quattro =