Còppela-ròsse

Còppela-ròsse  sop. = Coppola rossa = Berretto rosso.

Era, per antonomasia, il Capo-stazione delle ferrovie.

Il nostro soprannome si riferisce al proprietario di un’osteria-cantina

Filed under: Soprannomi

1 Comment

  1. Commento di Alfredo:
    “A proposito della cantina: in effetti il locale nel quale oggi si trova il ristorante Coppola rossa, era una volta una cantina ed il proprietario aveva il soprannome di M’sch’n ( forse meschino?)”

    Replica di Lino Brunetti:
    “Matteo Còppela-ròsse era il soprannome di un acceso comunista che, anche durante il fascismo, per esplicitare il suo pensiero, portava appunto una coppola rossa in testa, oltre al fazzoletto al collo come gli anarchici. Era temuto per essere un grande e famoso “picchiatore” di quella chiamata all’epoca “onorata Società”.
    In vecchiaia, come altri della sua stessa età e estrazione “camorristica”, faceva il guardiano notturno, lui di un garage, altri di cantieri edili (Lorenzo u’ ferraricchie, Matteo il cognato ed il famoso Gianbattista a’ trainélle).
    Matteo Coppola-rossa, l’attuale gestore del ristorante, è uno dei nipoti.
    Miškino, prima di diventare cantiniere, era un lavorante addetto a “mischiare” le varie qualità di vino, evidentemente molto bravo nel suo ramo.
    Un figlio di Mischino aprì il ristorante, attuale Coppola-rosse, come regalo alla sua amata moglie, brava e appassionata cuoca e, mi pare, ne è ancora il proprietario dei locali”.


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

cinque × 4 =