Crestjéne

Crestjéne s.i. = Persona, gente

In italiano sembrerebbe voglia significare ‘cristiano’, aggettivo per qualificare un seguace degli insegnamenti di Cristo.

Invece in dialetto il termine è un sostantivo, invariabile per numero e per genere, che designa fisicamente una persona o la gente in genere.

So jüte alla Pòste, ma stèvene ‘nu mónne de crestjéne: allöre véche cré matüne sóbbete= Sono andato alla Posta, ma c’erano molte persone (in attesa): allora (mi son detto:) vado domani mattina presto.

Ch’anna düce ‘i crestjéne? = Cosa dirà la gente?

Questa frase era molto ricorrente in passato. Si teneva molto in considerazione il giudizio della gente. Anzi lo si temeva. In effetti la privacy non era stata ancora inventata…Anche perché la popolazione del nostro paese non era numerosa e ci si conosceva tutti, almeno in ogni rione.

Nen te mettènne ‘nanz’a pòrte p’a canuttjire! Ch’anna düce ‘i crestjéne? = Non metterti davanti all’uscio di casa in canottiera! Cosa diranno le persone che ti vedono (così trasandato)?

Al giorno d’oggi si risponderebbe: Che me ne fröche a me? = Non m’importa!

Nen ce jènne a juché sèmbe au begliàrde. Hann’a düce ‘i crestjéne: “ma cóste nen töne che arte fé!” = Non andare a giocare sempre al bigliardo. Dirà la gente: ma costui non ha altro da fare?

Nüje süme crestjéne, no aneméle = Noi siamo persone, non bestie

Preceduto dall’articolo, crestjéne indica una persona chiamata a svolgere una determinata mansione.

Tènghe ‘a chése arrebbelléte: àgghja chiamé ‘a crestjéne pe ‘nu pöche de pulezzüje = Ho la casa in disordine: chiamerò una persona addetta per (farmi fare) un po’ di pulizia.

Se ‘nge pute jì, mìtte ‘u crestjéne e fatte sprué ‘a vìgne = Se non puoi andarci tu, assumi la persona (adatta) a fatti potare la vigna

Filed under: CTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

venti + diciassette =