Jì a Nàpele pe ‘na rapèste

Jì a Nàpele pe ‘na rapèste

Alla lettera significa: Andare a Napoli per (comprare) una rapa selvatica.

Il termine rapesta deriva dal latino rapistrum ed indica proprio la rapa, un ortaggio povero e di poco sapore tanto da esser passato ad indicare una persona sciocca ed incompetente (testa di rapa).

Metaforicamente vuol dire: Affrontare un progetto oneroso e impegnativo e ottenere un risultato del tutto insignificante.

Canzonando l’allievo, il maestro artigiano, visto il risultato scarso alla fine della giornata, gli profferiva questa simpatica locuzione: sì jüte a Nàpele pe ‘na rapèste!. Ossia: hai speso tutto il tuo impegno e alla fine hai ottenuto un risultato irrisorio.

Qualcuno, in maniera simile, afferma che Capacchione jètte a Nàpele pe ‘nu cappjidde (o in maniera meno rozza cappjille) andò da Manfredonia fino a Napoli solo per comprare un cappello.

I Napoletani invece… vanno a Porto! (clicca→) Jì a Puorte pe na rapesta,

Ne valeva la pena?

In  italiano si dice: “il gioco non vale la candela” oppure “la spesa non vale l’impresa”.

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comment *
Name *
Email *
Website

tredici + 17 =