Mò ce appènne Mecalànge alla cambéne

Mò ce appènne Mecalànge alla cambéne

Adesso di attacca Michelangelo alla campana (e non la smette…)

Questo modo di dire evidenzia un atteggiamento insistente, talvolta noioso, che tarda a cessare.

Evidentemente il sacrestano Michelangelo, quando iniziava a scampanare per la Funzione religiosa, suonava a distesa, a lungo, insistentemente.

‘U sinde, ‘u sinde, nen la fenèsce méje, assemègghje a Mecalànge alla cambéne: hamme capüte ‘u fàtte = Lo senti? Non la finisce mai, sembra Michelangelo alla campana: abbiamo compreso il fatto (non è necessario ribadirlo).

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

19 − 14 =