A chiómme jéme a chiómme, a levjille jéme a levjille e ‘u palazze ce ne vé stùrte!

A chiómme jéme a chiómme, a levjille jéme a levjille e ‘u palazze ce ne vé stùrte!

Abbiamo lavorato giusto con il filo a piombo, e anche con la livella: tuttavia la costruzione non riesce tanto bene perché il palazzo è un po’ pendente.

Hanno usato gli attrezzi giusti, ma non sono in grado, evidentemente, di usarli nel modo appropriato.

Un simpaticissimo proverbio che evidenza la scarsa abilità degli improvvisatori. In questo caso il muratore nonostante abbia usato il filo a piombo e la livella, strumenti che avrebbero dovuto indicargli la via giusta per edificare, riesce solo ad alzare pareti storte.

Siu usa quando tutti affermano di aver agito correttamente ma il risultato non è quello desiderato.

Grazie a Enzo Renato per il suggeriment

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

quattordici + diciotto =