Bbune-bbune e scàzze ì trùne

Bbune-bbune e scàzze ì trùne

Questo Detto calza con il corrispondente italiano “Acqua cheta logora i ponti”.  Come per amonire di non fidarsi  di coloro che sembrano calmi e tranquilli perché sanno tirar fuori qualità impensate, sorprendenti.

Il soggetto bbune-bbune (tranquillo, silenzioso) schiaccia i tuoni.

È necessario spiegare alle nuove generazioni che i “tuoni” ‘i trùne in questo caso indicano dei potenti petardi (botte a muro) inesplosi.
Ebbene inaspettatamente il nostro soggetto li calpesta incurante del pericolo, mostrando coraggio e decisione.

Ovviamente si parla per metafora, come per evidenziare che quella persona, senza far strepito va direttamente al concreto.

È usata, con lo stesso significato, una seconda edizione di questo Detto: Cìtte-cìtte, scàzze ‘i trùne

Sono valide entrambe le versioni; la scelta dell’una o dell’altra dipende dal parlante e dalla maniera in cui l’ha memorizzata.

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

quattro + sedici =