Caccrjésce!

Caccrjésce! Escl. = Accidenti, maledizione, mannaggia!

Esclamazione di stizza o anche di bonario rimprovero.

Caccrjésce a ttè! Nenzì bbune manghe a ‘nzacché ‘nu chiùve! = Accidenti a te, non sei capace nemmeno a piantare un chiodo!

È una contrazione in forma eufemistica del blasfemo “mannaggia chi ti ha creato”, un improperio lanciato contro Dio.

Prima si è tentata la bestialità e poi si è frenato nell’enunciare l’imprecazione.

Come quando si lancia l’invettiva contro la Madonna, e poi, arginando, la si dirige contro la Maiella!
O, per salvare Cristo, il bersaglio diventa Cristoforo Colombo.
Oppure quando con un innocuo “Perdinci” si evita la sacrilega bestemmia contro Dio.

Filed under: CTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

sei + 1 =