Cüme e fòrze me pòtene freché, ma cüme e cervjille de mèrde ne me fröche nesciüne!

Cüme e fòrze me pòtene freché, ma cüme e cervjille de mèrde ne me fröche nesciüne!

Sul piano della forza fisica mi possono sopraffare, ma su quello dell’ intelletto (cervello) di sterco non mi batte nessuno.

Non è vero! Se qualcuno è riuscito a coniare questo arguto detto, doveva avere un cervello molto fino, altroché!

Questa formidabile battuta suscita la risata, perché il lettore o colui che ascolta si aspetta un altro finale. È il meccanismo che fa scattare la risata nelle persone intelligenti.
Se poi uno non capisce la battuta, allora sì che ha il cervello di cacca.

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

5 − 4 =