Làrje jì la frònne…

Làrje jì la frònne…

Alla fine della recita, o se si voleva concludere la serata tra amici, o se qlcu si era stancato di raccontare frecàbbele e sturielle, recitava questo detto:

Làrje jì la frònne
strètte jì la vüje
quèdde jì la porte
e jétele a fé ‘ncüle!

Larga è la foglia, stretta è la via, quella è la porta e andate (simpaticamente) a fare in culo!

Se l’uditorio aveva le orecchie delicate, il verso finale era: e jétevìnne vüje = e andatevene via (o “andatevene voi”, la pronuncia è uguale).

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

17 − 6 =