Mànghe spüne de checòmbre

Mànghe spüne de checòmbre

Neanche una “spina” di tortarello.

Uno dei pelucchi assolutamente innocui che ricopre il frutto di questa cucurbitacea.

Questo modo di dire intende sminuire un malessere lamentato da qlcn, notoriamente piagnucoloso.

Cì, cì, ca nen jì njinde! Ne jì manghe ‘na spüne de checòmbre! = Zitto, zitto che non è nulla! Non è nemmeno un peluzzo di tortarello!

Ringrazio Alessandra Galli per avermi ricordato questo simpatico detto.

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

19 − 19 =