Mené l’acjüte ‘ngüle ai chéne

Mené l’acjüte ‘ngüle ai chéne

Significato letterale: fare delle perette di aceto ai cani randagi.

Cosa che nessuna persona di buonsenso si sognerebbe mai di fare.

Significato reale: non aver altro da fare, perché si è perditempo, sfaccendati, annoiati, fannulloni.

Ma che mestjire che töne Pasquéle? Uhm, vé menànne l’acjüte ‘ngüle ai chéne! = Ma che mestiere ha Pasquale? Uhm, è un perditempo, un fannullone, che non ha né arte né parte..

Cioè: “Ma, va fatüje, va!” = Ma vai a lavorare

Filed under: Proverbi e Detti

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

5 × 1 =