Muffardarüje

Muffardarüje s.f. = Sozzeria, sporcizia


Principalmente riferito alla sporcizia domestica che si accumula trascurando la pulizia quotidiana specie nella cucina e nel bagno.
Deriva da (clicca→) Muffarde.

Jì cchjù mmègghje ca fé a ‘a pòlve tutt’i jurne, ca se no ‘a muffardarüje crèsce sèmpe de cchjó! = È meglio che spolveri tutti i giorni, altrimenti la sporcizia cresce sempre di più.

Filed under: MTagged with:

1 Comment

  1. Il mio quinto anno di Ragioneria l’ho frequentato a Foggia, all’Istituto Giannone, facendo il pendolare con la “littorina” Foggia/Manfredonia. Gli altri quattro anni li avevo frequentati a Taranto dove risiedevo con tutta la mia famiglia. A Foggia avevo fatto alcune amicizie frequentando in estate un corso per assicuratori, amicizie che ripresi a frequentare anche durante l’anno scolastico, l’unico problema era che tutti questi amici erano più grandi di me, trentenni e un quarantenne baritono. Le amicizie femminili erano anch’esse trentenni e nessuna voleva credere alla mia età di ventenne, neanche mostrando loro il mio abbonamento ferroviario. Naturalmente tornavo a casa solo con l’ultimo treno che arrivava a Manfredonia oltre la mezzanotte e, dopo un po’ mia madre,che aveva cinque figli tutti maschi, cominciò a sospettare qualcosa e diceva spesso: “Attinte figghie, ca i fèmmene fuggène so’ tutte muffarde!” Una quarantenne mi accolse tra le sue braccia e mi avviò alla carriera. La prima volta volle da me una prestazione orale e, proprio mentre incominciavo, mi vennero in mente le parole di mia madre, sulla muffardarjie delle foggiane: mi bloccai per un attimo!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

9 − nove =