Ndérèclìsme

Ndérèclìsme s.m. = Clistere, enteroclisma

Congegno fu inventato nel 1879 per stimolare le funzioni intestinali.

L’operazione consiste nell’introduzione di un liquido o medicinali nell’intestino retto per via anale.

Questo strumento formato da un recipiente cilindrico di vetro della capacità di 1 litro, ingabbiato in una struttura di legno o di metallo, con la base a collo d’imbuto collegato a un tubo di gomma flessibile.

Quest’ultimo era connesso a una cannula rigida di celluloide, provvista di rubinetto a sfera.

Si riempiva il contenitore del clistere con acqua tiepida saponata e lo si collocava appeso alla parete o a un supporto, comunque in posizione alta rispetto al paziente.

Si introduceva la cannula rigida nell’ano del paziente, e si azionava il rubinetto. Per la pressione atmosferica il liquido scendeva rapidamente nel suo intestino.

Dopo 30 minuti, con un forte stimolo, il soggetto doveva correre al bagno, e scaricava l’acqua introdotta e in più, naturalmente, tutto il materiale organico presente nell’intestino, traendone immediato sollievo.

L’operazione poteva essere ripetuta, non aveva contro-indicazioni, perché era totalmente ecologica…agiva meglio della dolce Euchessina o del confetto Falqui.

Era l’antesignano delle famigerate perette di gomma.

Spero di essere stato scientificamente esauriente.

Filed under: NTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comment *
Name *
Email *
Website

quattro × due =