Trabbócche

Trabbócche o trabbócchele s.m. = Trabucco

Sistema di pesca costiero, consistente in in un’incastellatura di travi di legno terminante con due lunghissimi bracci, che sostengono una rete da pesca. Con un sistema di carrucole si cala la rete in mare e la si riporta in superficie dopo qualche tempo con del pescato.

La diversa caratterizzazione della linea costiera ne ha definito la distinzione di due tipologie essenziali: quella abruzzese che si distingue per esser posizionata trasversalmente rispetto alla costa cui è collegata da passerelle, e quella garganica, costruita a filo costa con piattaforma disposta longitudinalmente.

In Abruzzo lo chiamano travòcche. A Peschici e a Vieste esistono trabucchi forse funzionanti. A Ortona e lungo la costra abruzzese ce ne sono ancora. A Termoli addirittura uno di nuova costruzione.

A Manfredonia no. Ricordo che c’era uno all’esterno del molo di ponente. Evidentemente non era redditizio e fu smantellato negli anni 70, con la smania di togliere il vecchiume, distruggendo per sempre un pezzo di storia locale.

Filed under: TTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comment *
Name *
Email *
Website

8 − due =