Vindezzüle

Vindezzüle s.m. = venticello

In termine era usato dagli artigiani, dai pastori e dai coltivatori, insomma dai terricoli.

Gli uomini di mare invece adoperavano una miriade di nomi per i venti, perché li sapevano classificare dalla direzione e dall’intensità di ognuno di essi.

Dal vento, in epoca di navigazione remo-velica, dipendeva addirittura la loro sopravvivenza.

‘U vindezzüle sulla terraferma spira a velocità moderata ed arreca frescura nei pomeriggi estivi, non importa da quale direzioni spiri. Però è insidioso, specie quando si è sudati.

Allora le premurose mamme ci dicevano: “Statte attjinde a ‘stu vindezzüle” = Sta’ attento a questo venticello (perché può nuocere alla tua salute, visto che sei tutto sudato)

Filed under: VTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

quattro × 3 =