Fé ‘u Crìste

Fé ‘u Crìste loc.id. = Pazientare, sopportare

Questa locuzione (alla lettera si traduce  “fare il Cristo”) significa: essere buoni, pazienti, e comprensivi oltre di ogni limite della umana sopportazione.

Jìsse ce pìgghje còmete, e jüje a fé ‘u Crìste ammjizze ‘a stréte = Lui fa il comodo suo e io a pazientare in strada.

Evògghje a fé ‘u Crìste annanz’u purtöne! ‘U  patrüne nen ascènne! = Hai voglia di aspettare davanti al portone! Il proprietario (terriero, che deve pagarti le giornate di lavoro, ti ignora e) non esce di casa.

Pe’ teré ‘nanze ‘a famìgghje sò jüte a fé ‘u Crìste ‘n Germànje = Per provvedere  ai bisogni della famiglia sono andato a sgobbare in Germania.

La mamme sté maléte e quèdda figghje fé ‘u Crìste sotte e söpe = La madre è inferma  e (solo) quella figlia si prende cura di lei con infinita  pazienza e sopportazione. Infatti  si sposta  continuamente da casa sua a casa della madre per accudirla amorevolmente.


La traduzione non è proprio alla lettera, ma esprime compiutamente il concetto che in dialetto è espresso in maniera estremamente sintetica.

Filed under: FTagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

16 − 6 =