Scravutté

Scravutté v.t. = Scavare, estrarre, allargare una buca.

Il verbo è specifico per operazioni di scavo di piccole dimensioni, come quella che fa il dentista quando deve impiombare un dente: egli scravòtte la polpa dentale cariata con il suo micidiale trapano prima dell’otturazione.

I tarle ànne scravuttéte tutte l’armadje = i tarli hanno bucherellato tutto l’armadio.

Scravutté tórne-tórne = Scavare intorno, allargare una breccia, una fossa (ad es. nel terreno alla base di una pianta per irrigarla o anche per metterla a dimora)

Quando la massaia ha bisogno della mollica di pane per preparare il ripieno delle seppie la va a scravutté = scavare con le mani dalla pagnottella.

Va bene anche la versione sgravutté.

Filed under: STagged with:

2 Comments

  1. Sentita a Monte S.Angelo:
    Disse ‘u papple alla féve, runne runne jà scì, ma t’agghia scravutté!
    Disse il verme alla fava, tanto devo girare, ma ti aprirò

  2. Nel Napoletano usano un Detto per indicare di aver pazienza:
    «Disse ‘o pàppece a la fava,damme tiempo ca te spertose!»


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment *
Name *
Email *
Website

20 + diciannove =