Scutelàrece ‘i pólece

Scutelàrece ‘i pólece loc.id. = Defilarsi, sottrarsi, deresponsabilizzarsi

La locuzione a volte è più completa: scutelàrece ‘i pólece da ‘ngùdde = scuotersi le pulci da dosso.
Alla lettera significa: scuotersi le pulci, eliminare i fastidi.

Simile alla locuzione italiana “lavarsene le mani”, ossia defilarsi, togliersi le responsabilità, scansare fastidi, disinteressarsi, cavarsi da situazioni difficili, disimpegnarsi, svincolarsi.

Chiaramente è scutelàrece il verbo transitivo scutelé = scuotere, coniugato in forma riflessiva.

Nota fonetica:
‘u pòlece = la pulce, al singolare: va scritto con l’accento grave sulla ò ed ha una pronuncia larga (come cepòlle = cipolla);

‘i pólece = le pulci, al plurale: va scritto con l’accento acuto sulla ó ed ha una pronuncia stretta (come pózze = pozzo,o puzza)

Filed under: STagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comment *
Name *
Email *
Website

undici + uno =