Sté p’i méne söpe ‘u pecciöne

Sté p’i méne söpe ‘u pecciöne loc.id. = Oziare

Ho usato il verbo oziare, ma la frase è bella forte! Scusate la scurrilità della locuzione. Ho solo riportato solo una frase del dialetto verace.

Traduzione letterale: stare con le mani sopra i genitali esterni femminili.

Quando qualcuna  un po’ sboccata  viene ripresa perché magari si attarda a sbrigare le faccende domestiche, risponde piccata:
N’jì ca stéche p’i méne söpe ‘u pecciöne! = Non sto qui ad oziare, ma sto lavorando sodo!

In italiano avrebbe risposto: “non sto qui a rigirare i pollici”, o “con le mani nelle mani”, oppure, alla maniera toscana di Panariello: “non si sta mica a pettinare le bambole”.

Grazie a Luigi per questo suggerimento.

Filed under: STagged with:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comment *
Name *
Email *
Website

6 − quattro =