Móffle

Móffle s.m. = Sorso, sorsata, boccata

Quantità di liquido che si può inghiottire in una sola volta senza prendere fiato.

Per estensione si intende anche piccola quantità di liquido ingerito.

L’italiano fa distinzione tra sorso e boccata.
Sorso: quantità di liquido che si inghiotte in una volta.
Boccata: quantità che può essere contenuta nella bocca.

Da noi si dice móffle sia se in bocca va un liquido, sia se ci va aria o fumo.

‘U frigorìfre stöve sfascéte e manghe ‘nu móffle d’acqua frèške me putöve fé. = Il frigorifero era rotto e nemmeno un sorso di acqua freşche mi potevo fare.

Definiamo móffele anche quando il sorso è del tutto involontario, come nel caso del bagnante che durante la nuotata ingerisce acqua di mare per l’incresparsi dell’onda.

Agghje fatte ‘u móffele
 = Ho ingoiato acqua marina.

Quando eravamo giovincelli, senza soldi in tasca, chiedevamo all’amico che aveva già acceso la sua sigaretta.  In questo caso tradurrei móffle con boccata.

Che te sté fumanne? Famme fé ‘nu móffle = Che ti stai fumando? Fammi dare una boccata.

Mi hanno riferito di un aggettivo, usato scherzosamente da Ida Trotta durante un brindisi, per definire un vino di qualità: mufflüse, ossia che si fa bere volentieri.   Lo trovo delizioso e comprensibile nonostante sia un termine gergale, cioè usato in una cerchia ristretta di persone, non da tutti.

Esiste il diminutivo muffelìcchje  (pronunciato anche  mufflìcchje) = Sorsetto, goccetto
Quanne mange vogghje sèmpe ‘nu muffelìcchje de vüne = Quando mangio voglio sempre un sorsetto di vino (poco, per carità!).

Filed under: MTagged with:

1 Comment

  1. Sull’etimo c’è da dire che non deriva dal greco, dal latino, dal catalano, dallo spagnolo, dal provenzale, dal francese, dall’albanese, dal serbo-croato, dal veneziano.
    Però in inglese “boccata” si dice “mouthful“!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comment *
Name *
Email *
Website

quattordici + sei =